Vigne e Terroir

La nostra terra è il luogo più amiamo. Nelle nostre vigne affondando le radici non soltanto le nostre viti, ma anche la nostra storia di famiglia e la nostra più intima passione per questo lavoro.

Tutte le vigne di nostra proprietà sono ubicate nel territorio di San Vito Chietino, piccolo borgo collinare (127 m s.l.m.) affacciato sul mare della Costa dei Trabocchi in provincia di Chieti (la provincia più a Sud d’Abruzzo). Terre storicamente vocate per una viticoltura di qualità, come i nostri nonni e bisnonni ci hanno sempre ripetuto.

Il nostro terroir ha caratteristiche uniche e peculiari,ed è per questo che lavoriamo molto per preservarlo sino alla bottiglia; il borgo incastonato tra mare e montagna gode di una peculiare collocazione che assicura un clima mite ed equilibrato, fortemente caratterizzato dall’influsso marino. Verso Ovest, la vicinanza delle prime vette della Majella (uno dei principali massicci montuosi Abruzzesi) garantisce alle nostre vigne la protezione da fenomeni meteorologici di particolare intensità, deviandoli prima che possano raggiungere la nostra microzona costiera e preservando pertanto la qualità del nostro raccolto.

San Vito presenta differenti sottozone pedoclimatiche. Dalle prime vigne lavorate dalla nostra famiglia fin dagli inizi del 1900 ed ubicate nella zona collinare alta del paese, Tommaso investì negli anni ’90 nel lungimirante acquisto delle tenute L’Ariosa nella zona marina di San Vito:

– le tenute collinari (scopri di più qui) accolgono la coltivazione delle varietà di Montepulciano e Trebbiano. Qui suoli argillosi a medio impasto con ricca e peculiare componente minerale incontrano un clima asciutto e ventilato dalla tenue brezza marina che dal mare risale la collina, conferendo alle uve ed ai vini che da esse prendono vita tratti organolettici unici e caratteristici.

– le tenute marine de L’Ariosa (scopri di più qui) sono da considerarsi autentiche ‘terre di mare’, con suoli sabbiosi arricchiti da una notevole componente minerale marina e costantemente ventilati dalla brezza che arriva dal ventre del mare (di qui il nome L’Ariosa). Il microclima è sensibilmente più fresco ed umido, con escursioni notturne lievemente più marcate che nella zona collinare, un microambiente ideale per coltivare eccellenti uve di Pecorino, Cococciola e Passerina.